Sullo scrivere

Lo scrivere è un bisogno o, meglio, un desiderio che non si sazia seppure avendo i mezzi per realizzarlo: una penna ed un foglio di carta. Poiché non è il foglio né la penna ciò di cui necessitiamo per adempiere il nostro desiderio, ma sono essi stessi ad aver bisogno di noi: del nostro essere, libero, che talvolta non vuole farsi imprigionare fra due righe, come dietro due sbarre fredde, senza più (il) potere d’essere.

Ci vorrei credere

Vorrei credere che l’uomo cerchi la fama non perché sa che questa gli darà potere, ma la cerca perché mosso da un sentimento più nobile e più profondo: farsi ricordare.

2 gennaio 2015