Estratti di letture

Davanti ad uno champagne (Ernest Hemingway)

– Ora berremo l’altra bottiglia e lei mi parlerà della guerra. – Non volle sedersi prima di me.
– Se parlassimo di qualche cosa d’altro? – domandai.
– Non vuole parlare di guerra. Bene. Che cosa ha letto di bello in questi mesi? –
– Non ho letto nulla – dissi. – Temo di diventare cretino. –
– Certo che no. Ma bisogna leggere. –
– E’ uscito qualche cosa d’importante, durante la guerra? –
– Un francese, Barbusse, ha scritto “Le feu”. E c’è anche “Mister Bristling sees through it.” *
– No, non dovrebbe! –
– Come? –
– Non dovrebbe “vedere al di là”. Questi libri li ho veduti anch’io, in ospedale. –
– Li ha letti anche? –
– Sì. Ma non sono buoni. –
– “Mister Bristling” mi è parso uno studio molto ben fatto di quel che è adesso l’anima dell’inglese medio. –
– Forse m’intendo poco dell’anima. –
– Povero ragazzo! Ma nessuno di noi si intende dell’anima. Lei è credente? –
– Quando è buio. –
Il conte Greppi sorrise, facendo girare il bicchiere tra le dita. – Io speravo di diventarlo invecchiando – disse – ma non posso dire d’esserci riuscito. E mi spiace molto. –
– Desidera di vivere anche dopo la morte? – gli domandai. E subito mi
pentii d’avergli ricordato la morte. Ma non badò alla parola.
– Secondo il genere di vita. Questa d’ora, sì, a me pare seducentissima. Vorrei viverla sempre. – Sorrise. – Del resto, ci son già quasi riuscito. –
Parlavamo sprofondati nelle grandi poltrone di cuoio, lo champagne immerso nel secchiello e le coppe sul tavolino.
– Quante cose le sembreranno strane, se invecchierà come me. –
– Ma lei non ha nulla d’un vecchio.
– Sì, il mio corpo è invecchiato. A volte temo che un dito mi si spezzi e cada come un’asticciola di creta. E intanto lo spirito non invecchia. Non è molto più savio di prima. –
– Lei è pieno di saggezza. –
– No, è una leggenda la saggezza dei vecchi. Non diventano saggi.
Diventano solo prudenti. –
– Forse sarà questo esser savi? –
– Ma è molto sgradevole, questo modo di esserlo. Lei che cosa apprezza di più? –
– Le persone che amo. –
– Anch’io. E non è essere savi. E’ attaccato molto alla vita? –
– Sì. –
– Anch’io. Perché è tutto quello che ho. E offrire ricevimenti per i miei compleanni – sorrise. – Forse lei è più savio di me. Non dà ricevimenti per i suoi compleanni. – Bevemmo insieme.
– Che cosa pensa sinceramente della guerra? – gli domandai.
– Mi pare una cosa stupida. –
– Chi vincerà alla fine? –
– L’Italia. –
– Perché? –
– E’ il paese più giovane. –
– Sempre vincono i paesi più giovani? –
– Per un certo tempo sì, vincono i paesi giovani. –
– E dopo? –
– Invecchiano. –
– E diceva di non essere saggio! –
– Caro ragazzo, questa non è saggezza. E’ cinismo. –
– A me pare saggezza. –
– Non esattamente. Potrei citarle anche degli esempi in contrario. Ma non è sbagliato del tutto. Siamo alla fine con lo champagne, non è vero? –
– Quasi. –
– Potremmo bere un’altra bottiglia. Poi devo salire a cambiarmi. –
– Forse è meglio ch’io non beva altro per ora. –
– E’ proprio certo di questo? –
– Sì, grazie. – Il conte Greppi si alzò.
– Spero che avrà molta fortuna. Che sarà sempre felice e sano. –
– Grazie. Io le auguro di vivere sempre. –
– Grazie. E’ quasi fatto. Ma se mai diventerà religioso, preghi per me dopo la mia morte. Sto già incaricandone gli amici. Speravo di diventare credente, ma non è stato così. –
Credetti d’intravedere un sorriso amaro, ma non ne fui certo; era tanto vecchio, aveva il viso così fitto di rughe, che ogni sorriso impegnava tutti i lineamenti e si perdevano le sfumature.
– Non è impossibile ch’io diventi credente – dissi. – In ogni caso pregherò per lei. –
– Ho sempre immaginato di aver la fede al momento di morire. Tutti i miei sono morti così; ma non so come, non è il mio caso. –
– Forse è presto per dirlo. –
– Forse è già tardi. Forse sono passato al di là dei sentimenti religiosi. –
– I miei nascono nel buio. –
– Pure è innamorato. Non dimentichi che è un sentimento religioso. –
– Lei crede? –
– Certo. –

(Ernest Hemingway, Addio alle armi)

¤¤¤

* “Il signor Bristling vede al di là”.

1 pensiero su “Davanti ad uno champagne (Ernest Hemingway)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.